The Voices: Marianne Satrapi danza con l’horror

the-voices-poster

The Voices prende una serie di cose che adoro (il kitsch, gli animali, la follia simpaticona ma imprevedibile, il montaggio con i controcazzi, l’ironia sottile che a una certa sguaia e poi torna in sè solo per sguainare più forte, le morti spettacolari slasherose) e cose che mi spaventano a morte (i serial killer, le persone buone genuinamente che poi sbroccano ma a differenza del l’ironia non tornano in se mai più, il male di vivere, quello vero, non il ciuffone che piange e si mette le collane con le lamette, né) e le fa andare a braccetto Continua a leggere

Home Video: Harold e Maude <3

tumblr_m6iis0PFen1qz5q5oo1_500

“A un sacco di gente piace essere morta, però non è morta veramente… è solo che… si tira indietro dalla vita, e invece bisogna, bisogna cercare, correre i rischi… soffrire anche magari… ma, giocare la partita con decisione!”   Sono sempre stata affascinata dal lugubre. Da piccola (tipo a otto anni), adoravo Agatha Christie. In seconda elementare ho letto IT … Continua a leggere

Home Video: Angst

Angst_1983_DVD_cover

  Se volete passare un sabato pomeriggio tranquillo, con una visione rilassante e divertente (alla voce “rilassante e divertente” vedi: un episodio a caso della saga di Nightmare o un qualunque horror anni Ottanta di quelli magari anche belli truculenti ma non troppo intrisi di psicologia, meglio se con dei bei mostri; o, per essere più contemporanei, un bell’Oculus, V/H/S … Continua a leggere

Home Video: Eden Lake

Eden_Lake_poster

Jenny (Kelly Reilly) è una maestra d’asilo, con il taglio di capelli e il guardaroba che ci aspetteremmo da una maestra d’asilo simpatica e carina della campagna inglese. Una a posto, insomma. Una graziosa cui vorremmo somigliare. Una che ci sta simpatica da subito, soprattutto. Stephen (Micheal Fassbender) è il suo fidanzato, che nutre, nei confronti di Jenny, intenzioni matrimoniali … Continua a leggere

Di cosa devi aver paura se vivi in un film di de Palma?

blowout4

Perché me ne sto qui a scribacchiare senza sapere esattamente di cosa sto scribacchiando? Evidentemente c’è qualcosa che mi preoccupa. Ma cosa? Non lo so, non ne ho idea. Insomma, le preoccupazioni che può avere una persona (wesandersonianamente) normale sono relative e si limitano, generalmente, alla salute, al lavoro, alla vita privata. Queste cose qui. Ma, invece, di cosa si … Continua a leggere

Home Video: Funny Games

Funny-Games-1997-Poster-funny-games-15315797-693-1000

Sarei tentata di scrivere che Michael Haneke, con questo film, diventa un neo-Hume, che disfa la convenzione per cui causa à effetto e che fa un discorso estremamente postmoderno, facendo a meno dell’estetica e della ridondanza che proprio contraddistinguono la postmodernità. E, probabilmente, non direi nulla di falso. Però, anche se sono quasi certa che lui avesse in testa anche … Continua a leggere

Home Video: Hellraiser

Hellraiser_poster

Se alla femmina media piace riprendersi da una giornata/giornate deprimenti mangiando dolci e guardando film romantici (pollice su per i dolci, ma fanno male; pollice giù per i film romantici, fanno schifo – ovviamente non sto infangando anche la roba autoriale stile Gondry – anzi! -, ma Gondry non è proprio antidepressivo), a me piace guardare qualcosa di truculento. Siccome … Continua a leggere

Home Video: Wild at Heart.

wild

«Questa è la mia giacca di pelle di serpente. Rappresenta il simbolo della mia individualità e la mia fede nella libertà personale» (Sailor Ripley) Impossibile. È quasi impossibile pensare che io non abbia mai scritto di quello che, da oltre dieci anni a questa parte, è il mio film preferito. Quello che, in assoluto, mi è piaciuto sempre di più … Continua a leggere

Home Video: Amore e Guerra.

love-and-death

Ormai gli Home Video stanno diventando un appuntamento sempre più ricorrente e la cosa allo stesso tempo mi fa piacere e mi intristisce (vuol dire che al cinema la situazione è desolante). Guardare film a casa mi è sempre piaciuto. Appena avevo un attimo libero, di sospensione, non so se per pura passione e anche un po’ per horror vacui … Continua a leggere