Suspiria: la morte si fa bella

malleus-Suspiria-variant

In occasione del ritorno in 4K di Suspiria nelle sale italiane, ecco la mia recensione del film, che era apparsa sul blog Il buio in sala tempo fa. Ovviamente stasera e` d’obbligo la tenuta anni Settanta con i pantaloni palazzo e i capelli un po` lisci un po` ondulati (l’umidita` aiuta) per presentarsi al cospetto della creatura del Maestro. Chi … Continua a leggere

It Follows

75536

Intro nerissima e noiosissima che potete saltare Sinceramente sto lavorando – alacremente – e tutto quello che ne traggo, sotto il punto di vista emotivo, sono delle vibrazioni depressive che mi raggiungono prima che io possa schermarle soffiando le bolle di sapone che tengo qui, alla mia sinistra, pronte per essere afferrate e sparse, complice il quasi deserto habitat lavorativo … Continua a leggere

Darling (poco soldi, molto entusiasmo)

vaguebande-darling-four

Capito sopra a un post di fangoria in cui parlano del nuovo film di Mickey Keating, una cosa sugli psicopatici. Vuoto iniziale. Chi accidenti è Mickey Keating? Non quello di Cherry Tree, quello si chiama David Keating. Certo che se il cognome li unisce in termini filmici, allora vorrà dire che anche Mickey Keating riserva delle sorprese, orribili ma anche … Continua a leggere

Quattro Mosche di Velluto Grigio

4-mosche-di-velluto-grigio-1971-poster

(Altro capitolo – ospitato su Il buio in sala – del mio folle delirio d’amore per il cinema del Maestro) Quattro del mattino, mezz’ora di sonno alle spalle, gli occhi sbarrati al soffitto che rimirano le increspature create dalla luce della tv. L’insonnia è stata, per anni, una fedele e fastidiosa compagna quando ancora abitavo dai miei (qualunque psicospicciolo tenterebbe … Continua a leggere

Starry Eyes

starry-eyes-dvd cover

Quindi Hollywood è effettivamente un luogo oscuro e malvagio. No, il film non è così riduttivo, anche se lascia un po’ di amarezza proprio a causa di un inizio molto credibile e forte e coinvolgente e, quando tutto l’aspetto misterioso della vicenda finisce nelle braccia di un epilogo un po’ buttato come capita con un’estetica del crimine à là Charles … Continua a leggere

Under the Skin

mica-levi-under-the-skin

Ho aspettato a vedere Under the Skin perché ne avevo sentito parlare male un po’ ovunque. Per quel deprimente 6.3 su imdb, che non sarà affidabile ma comunque scoraggia. Non avevo fatto caso al metascore di 79. Sì, lo ammetto, dopo aver scoperto che la maggior parte dei film che adoro hanno un punteggio generale scarsino e un metascore altissimo … Continua a leggere

The Visit

TheVisit1

In terza media ci hanno assegnato un tema: l’ultimo film che avete visto. Scelsi Il sesto senso. Per anni, poi, me ne sono vergognata. Avrei voluto scrivere di Solaris o Le onde del destino, ma non li avevo ancora visti. Fin da quando ero piccola sono sempre stata affascinata dal mistero e dall’horror: mi piaceva Twin Peaks, mi piaceva X-files, … Continua a leggere

Profondo Rosso: Goblin live @ TS+F

cover-SIMONETTI-DOR-copia-1024x385

Venerdì 6 novembre il Trieste Science + Fiction Festival ha ospitato la proiezione di Profondo Rosso sonorizzata dal vivo dai Goblin di Claudio Simonetti. Ed è stato bellissimo. Per me è stato addirittura commovente, motivi personali. Qualcuno si aggrappa al bracciolo della sedia quando l’omicida sibila da dietro la porta che ucciderà il povero Marc Daly, io mi sono commossa. … Continua a leggere

Ich seh Ich seh @ Trieste Sci+Fi

ich-seh-ich-seh-poster-01

Giusto una premessa: qualcuno a fine film ha fischiato. Dev’essere lo stesso tizio che ha urlato di gioia dopo il film di Jaco van Dormael. Io non so chi sia questa persona, ma sono convinta che deve aver passato la sua vita, fino a 2 giorni fa, a guardare l’ispettore Derrick, altrimenti queste reazioni non me le spiego. (pensare che … Continua a leggere